venerdì 16 settembre 2016

Incontro gratuito e presentazione corso: Feng Shui - La nostra casa, espressione interiore di forme e colori


INCONTRO GRATUITO MARTEDI' 20 SETTEMBRE 2016 ore 20,45
Via degli Aprutini, 29 Pescara
GRADITA CONFERMA DI PARTECIPAZIONE AL N. 392.7025563
-------------------------------------------------------------------------------------

"La nostra casa, espressione interiore di forme e colori." 

Feng Shui pratico. A cura di Enrica Battaglia

Incontro introduttivo di presentazione del corso triennale di FENG SHUI PRATICO.

-------------------------------------------------------------------------------------
Il feng shui (風水T, 风水S, fēng shuǐ) è un'antica arte geomantica taoista della Cina, ausiliaria dell'architettura, affine alla geomanzia occidentale. A differenza di questa prende però in considerazione anche aspetti della psiche e dell'astrologia.

Non esiste una dottrina unificata o testi canonici sul feng shui, ma esistono numerose scuole che hanno sviluppato una serie complessa di regole, le due più importanti sono San Yuan Pai e San He Pai.

Feng shui significa letteralmente "vento e acqua", in onore ai due elementi che plasmano la terra e che col loro scorrere determinano le caratteristiche più o meno salubri di un particolare luogo.

Secondo il taoismo esistono due principi generali che guidano lo sviluppo degli eventi naturali, essi sono il Ch'i e l'equilibrio dinamico di Yin e Yang. Lo yin è il principio umido oscuro e femminile, mentre lo yang è il principio caldo luminoso e maschile. Nel feng shui lo yin è rappresentato dall'acqua e lo yang è il vento inteso forse più come respiro, in fondo acqua e aria sono indispensabili per la vita. Nel feng shui l'I Ching viene praticato nel Bagua quando si arreda l'interno di edifici.

Una delle principali scuole di pensiero è quella che pone le origini del feng shui nell'astrologia, ed in particolare nel Ki delle 9 stelle, anch'esso basato sui principi di Yin e Yang. Questo oroscopo consta di 9 numeri,associati ai 5 elementi (fuoco, terra, metallo, acqua, legno), ognuno dei quali corrisponde ad una direzione. Il fuoco è associato al Sud, e sta ad indicare la luminosità, la creatività e l'estro, lo spirito. L'acqua è associata al Nord e riguarda il riposo, l'interiorità e i rapporti interpersonali. Il metallo al Nord-Ovest e all'Ovest e riguarda l'organizzazione, le attività finanziarie, gli investimenti. La terra al Nord-Est e al Sud-Ovest e riguarda il governo, il sociale, l'alimentazione e la salute. Il legno all'Est e al Sud-Ovest e riguarda i viaggi, il commercio, le invenzioni e l'informatica.

Le origini del feng shui, per quanto incerte, appaiono antichissime e sono state scoperte delle tombe risalenti al Neolitico che sembrano seguirne i principi nella costruzione. I progressi nella conoscenza dell'insieme delle arti che concorrono al feng shui vengono tradizionalmente attribuiti a sovrani mitici quali Fu Hsi e Huang Di. Nei secoli che precedettero i primi imperatori della dinastia Qin il feng shui, chiamato Ka Nyu ("studio della Terra"), faceva parte delle arti divinatorie di cui si occupavano consiglieri politici e militari. Altri autori però lo riportano fino ai tempi della dinastia Xia con l'osservazione dei gusci di tartaruga nel quadrato lo shu scoprendo insieme anche l'I Ching, l'astrologia e la numerologia cinese.[1]

Trovò una prima sistemazione e definizione organica nel fondamentale Zang Shu ("il libro delle sepolture") di Guō Pú (郭璞, 276-324). L'autore descrive come l'energia del Drago (il Qi) scende dalle montagne, disperdendosi attraverso i venti, e si arresta dinanzi a uno specchio d'acqua, dove si raccoglie e condensa. L'energia vitale benefica è quindi il risultato di un equilibrio di forze, creata dalla presenza di elementi e conformazioni paesaggistiche che creano i presupposti per la "fortuna" di un luogo o edificio. (FONTE WIKIPEDIA)

Il programma del percorso triennale per macro voci che sarà illustrato, verterà su:

Primo anno:

Gli strumenti feng shui, teoria e pratica, entriamo in contatto con le forze naturali della terra e le influenze del cielo che influiscono sulla nostra vita e su quella dell'ambiente circostante

Secondo anno

Applicare le leggi e i principi del feng shui alla nostra casa, agli ambienti che frequentiamo, imparando ad osservare le nostre reazioni positive e negative agli interventi fatti. Prove pratiche

Terzo anno

Applichiamo il feng shui col fine di aiutare gli altri a stare meglio nel loro ambiente abitativo, applicazioni

I contenuti spazieranno, nel dettaglio, dai cenni sulla filosofia madre del feng shui, al Taoismo, alla geometria sacra occidentale, parallela alle conoscenze orientali.
Di grande importanza anche l'approccio psicologico al feng shui, accompagnato dalla pratica del “sentire”, attraverso le tecniche di meditazione e di respirazione, che integreranno in modo naturale gli strumenti acquisiti.
-------------------------------------------------------------------------------------
BREVE CV DI ENRICA BATTAGLIA
Enrica Battaglia è arredatrice, con oltre 20 anni di esperienza ed attività, e consulente feng shui, illustratrice e appassionata di geometria sacra, insegnante di meditazione e raja yoga presso l'associazione ATMAN.
Lavora con passione in progetti di diffusione del benessere comunitario ed è docente di Feng Shui nel Corso di Naturopatia Bio-Energetica Integrata dell'Associazione Risorse SovrUmane.

-------------------------------------------------------------------------------------
ASSOCIAZIONE AFFILIATA ASC/CSEN.
Per partecipare alle nostre attività è obbligatorio associarsi con un contributo, una tantum, di € 10,00, comprensive di assicurazione.
-------------------------------------------------------------------------------------


0 commenti:

Posta un commento